Tumore Mammella
Tumore Ovaie
Xagena Mappa
OncoGinecologia

Cause di morte tra i bambini nati morti


La nascita di un bambino morto colpisce 1 gravidanza su 160 negli Stati Uniti, dato uguale al numero di decessi in neonati per ciascun anno e i tassi sono più elevati di quelli che si registrano in altri Paesi sviluppati e non sono cambiati nel’ultimo decennio.

Esiste inoltre una significativa differenza razziale nel tasso di bambini nati morti ancora non-spiegata.

È stato condotto uno studio per determinare le cause della nascita di bambini morti in una popolazione diversa per razza/etnicità e geografia.

Lo studio di popolazione ( 2006-2008 ) prevedeva un’azione di sorveglianza per tutti i parti di bambini nati morti a 20 o più settimane di gestazione in 59 ospedali in 5 bacini di utenza definiti da confini di stato e contea in grado di assicurare l’accesso ad almeno il 90% di tutti i parti.

L’interruzione di gravidanza con feto vivo è stata esclusa e le valutazioni standardizzate sono state compiute al momento del parto.

Le principali misure di esito erano storia medica, patologia fetale post mortem e patologia placentare, cariotipo, altri esami di laboratorio, assegnazione sistematica delle cause di morte.

Delle 663 donne con parto di un bambino morto arruolate, 500 hanno dato il consenso a esami completi post mortem di 512 neonati.

Una probabile causa di decesso è stata identificata in 312 bambini nati morti ( 60.9% ), e una causa possibile o probabile in 390 ( 76.2% ).

Le cause più comuni sono state condizioni ostetriche ( 29.3% ), anomalie placentari ( 23.6% ); anomalie fetali genetiche / strutturali ( 13.7% ), infezione ( 2.9% ), anomalie del cordone ombelicale ( 10.4% ), disturbi ipertensivi ( 9.2% ) e altre condizioni mediche materne ( 7.8% ).

Una maggiore proporzione di bambini nati morti in donne di razza nera non-ispaniche rispetto a bianche non-ispaniche è risultata associata a complicazioni ostetriche ( 43.5% vs 23.7%; differenza, 19.8%; P inferiore a 0.001 ) e infezioni ( 25.2% vs 7.8%; differenza, 17.4%; P inferiore a 0.001 ).

La morte del bambino intra partum nelle prime fasi della gestazione è risultata più comune nelle donne nere non-ispaniche.

Le fonti con maggior probabilità di fornire informazioni positive sulla causa di morte sono state istologia della placenta ( 52.3% ), esame perinatale post mortem ( 31.4% ) e cariotipo ( 9% ).

In conclusione, una valutazione sistematica porta a identificare una causa probabile o possibile per la maggior parte dei casi di parti di bambini nati morti.
Condizioni ostetriche e anomalie della placenta sono state le più comuni cause di parti di bambini nati morti, anche se la distribuzione differiva in base a razza / etnicità. ( Xagena2011 )

Stillbirth Collaborative Research Network Writing Group JAMA 2011; 306: 2459-2468


Gyne2011



Indietro