Tumore Ovaie
OncoGinecologia
Tumore Mammella
Xagena Mappa

Effetti della Metformina sugli esiti materni e fetali nelle donne in gravidanza obese


L'obesità materna è associata ad aumentato peso alla nascita, e a obesità e mortalità prematura nella prole adulta.
Il meccanismo con cui l'obesità materna porta a questi risultati non è ben compreso, ma l’iperglicemia materna e l’insulino-resistenza sono entrambe implicate.
Si è voluto verificare se il farmaco insulino-sensibilizzante Metformina migliora gli esiti materni e fetali in donne obese in gravidanza senza diabete mellito.

È stato effettuato uno studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo in cliniche prenatali presso 15 ospedali del Servizio Sanitario Nazionale nel Regno Unito.

Le donne in gravidanza ( età a partire da 16 anni ) tra le 12 e 16 settimane di gestazione che avevano un indice di massa corporea ( BMI ) di 30 kg/m2 o più e tolleranza al glucosio normale sono state randomizzate a ricevere per via orale Metformina 500 mg ( aumentando a un massimo di 2.500 mg ) oppure placebo tutti i giorni tra le 12 e 16 settimane di gestazione fino alla nascita del bambino.

La randomizzazione è stata stratificata per sito di studio e BMI ( 30-39 vs 40 kg/m2 o più ).

L'esito primario era il punteggio Z corrispondente a età gestazionale, parità e percentile di peso alla nascita standardizzato per sesso dei bambini nati vivi a 24 settimane o più di gestazione.

Tra il 2011 e il 2014 sono state randomizzate 449 donne a placebo ( n=223 ) o a Metformina ( n=226 ), di cui 434 ( 97% ) sono state incluse nella analisi finale intention-to-treat modificata.

Il peso medio alla nascita è stato di 3.463 g nel gruppo placebo e di 3.462 g nel gruppo Metformina.

La dimensione stimata dell’effetto della Metformina sull’esito primario è risultata non-significativa ( differenza media aggiustata -0.029, P=0.7597 ).

La differenza nel numero di donne che hanno riportato l'esito negativo combinato di aborto spontaneo, interruzione di gravidanza, nati morti, o morte neonatale nel gruppo Metformina ( n=7 ) rispetto al gruppo placebo ( n=2 ) non è risultata significativa ( odds ratio, OR=3.60, P=0.11 ).

La Metformina non ha alcun effetto significativo sul percentile di peso alla nascita nelle donne obese in gravidanza.
Ulteriori follow-up dei bambini nati da madri nello studio EMPOWaR identificheranno gli esiti a lungo termine di Metformina in questa popolazione; nel frattempo, la Metformina non dovrebbe essere utilizzata per migliorare gli esiti di gravidanza in donne obese senza diabete mellito. ( Xagena2015 )

Chiswick C et al, Lancet 2015; 3: 778-786

Endo2015 Gyne2015 Farma2015


Indietro