Tumore Ovaie
Tumore Mammella
Xagena Mappa
OncoGinecologia

Effetti di età gestazionale alla nascita sugli esiti di salute a 3 e 5 anni di età


E’ stata compiuta una ricerca per determinare il carico di malattia tardiva associato a nascita pretermine moderata / tardiva ( 32-36 settimane ) e nascita a termine precoce ( 37-38 settimane ).

È stata effettuata una analisi secondaria dei dati del Millennium Cohort Study ( MCS ), che ha coinvolto 18.818 bambini nati nel Regno Unito tra il 2000 e il 2002.
Sono stati analizzati gli effetti della età gestazionale alla nascita sugli esiti di salute a 3 ( n=14.273 ) e a 5 anni di età ( n=14.056 ).

Le principali misure di esito erano crescita, ricoveri ospedalieri, malattia / disabilità di lunga durata, dispnea / asma, uso di farmaci prescritti e giudizio dei genitori sulla salute dei propri figli.

Le misure di salute generale, ricoveri ospedalieri e malattia di lunga data hanno mostrato un gradiente di rischio crescente di esito più scarso con il diminuire della durata della gestazione, suggerendo un effetto dose-risposta della prematurità.

Il maggior contributo al carico della malattia a 3 e 5 anni è stato rilevato in bambini nati pretermine tardivo / moderato o a termine precoce.

Le proporzioni attribuibili alla popolazione con almeno tre ricoveri ospedalieri tra i 9 mesi ei 5 anni sono state 5.7% per la nascita a 32-36 settimane e 7.2% per la nascita a 37-38 settimane, rispetto a 3.8% per i bambini nati molto pretermine ( meno di 32 settimane ).
Allo stesso modo, il 2.7%, 5.4% e 5.4% di malattia limitante di lunga durata a 5 anni sono stati attribuiti a nascita molto prematura, nascita pretermine moderata / tardiva e nascita a termine precoce.

In conclusione, questi risultati mostrano che gli esiti di salute dei bambini nati pretermine moderato / tardivo e dei bambini nati a termine precoce sono peggiori di quelli dei bambini nati a termine.
Ulteriori ricerche dovrebbero quantificare la quantità di effetto dovuto alle complicanze materne / fetali piuttosto che alla prematurità stessa. ( Xagena2012 )

Boyle EM et al, BMJ 2012; 344: e896

Gyne2012 Pedia2012



Indietro