Tumore Ovaie
Tumore Mammella
OncoGinecologia
Xagena Mappa

Il trattamento del diabete gestazionale lieve riduce il rischio di parto cesareo e di disturbi ipertensivi


Non è chiaro se il trattamento del diabete mellito gestazionale lieve possa migliorare gli esiti della gravidanza.

Sono state arruolate in uno studio clinico donne tra la 24esima e la 31esima settimana di gestazione che rientravano nei criteri per il diabete mellito gestazionale lieve ( risultati anomali nel test di tolleranza al glucosio orale, ma livelli di glicemia a digiuno inferiori a 95 mg per decilitro [ 5.3 mmol per litro ] ).

Le donne sono state assegnate in maniera casuale a ricevere cure prenatali standard ( gruppo controllo ) o intervento alimentare, auto-monitoraggio della glicemia e terapia insulinica, se necessario ( gruppo trattamento ).

L’esito primario era un composito di nascita di un bambino morto, morte perinatale e complicazioni neonatali inclusa iperbilirubinemia, ipoglicemia, iperinsulinemia e traumi alla nascita.

In totale, 958 donne sono state assegnate in maniera casuale al gruppo di studio: 485 al gruppo trattamento e 473 a quello controllo.

Non sono state osservate differenze significative nei 2 gruppi per quanto riguarda la frequenza dell’esito composito ( 32.4% e 37% nei gruppi trattamento e controllo, rispettivamente; P=0.14 ).

Non si sono verificati decessi perinatali. Tuttavia sono state osservate riduzioni significative con il trattamento rispetto alle cure standard in molti esiti secondari prespecificati, come il peso medio alla nascita ( 3.302 vs 3.408 g ), la massa grassa del neonato ( 427 vs 464 g ), la frequenza di bambini grandi per l’età gestazionale ( 7.1% vs 14.5% ), un peso alla nascita superiore a 4.000 g ( 5.9% vs 14.3% ), distocia di spalla ( 1.5% vs 4% ) e parto cesareo ( 26.9% vs 33.8% ).

Il trattamento del diabete mellito gestazionale, rispetto alle cure standard, è anche risultato associato a tassi ridotti di preeclampsia e ipertensione gestazionale ( tassi combinati per le due condizioni: 8.6% vs 13.6%; P=0.01 ).

In conclusione, benchè il trattamento del diabete mellito gestazionale lieve non riduca in modo significativo la frequenza di un esito composito che include nascita di un bambino morto, morte perinatale e complicazioni neonatali, esso riduce il rischio di crescita fetale eccessiva, distocia di spalla, parto cesareo e disturbi ipertensivi. ( Xagena2009 )

Landon MB et al, N Engl J Med 2009; 361: 1339-1348


Endo2009 Gyne2009



Indietro