Xagena Mappa
OncoGinecologia
Tumore Ovaie
Tumore Mammella

L’emicrania è un fattore di rischio per disturbi di ipertensione in gravidanza


Un gruppo di Ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia ha condotto uno studio clinico per stabilire se le donne che soffrono di emicrania sono più a rischio di sviluppare disturbi ti tipo ipertensivo in gravidanza.

Nello studio prospettico di coorte sono state arruolate 702 donne con valori di pressione nella norma e con gravidanza singola alla settimana 11-16 di gestazione.
Sono state escluse le donne con una storia di disturbi ipertensivi in gravidanza o che presentavano ipertensione cronica.

La presenza di emicrania è stata valutata in base ai criteri della International Headache Society.

La principale misura di esito era l’insorgenza di ipertensione in gravidanza, definita come manifestazione di ipertensione gestazionale o preeclampsia.

Il 38,5% delle donne arruolate ( n=270 ) ha avuto una diagnosi di emicrania, nella maggior parte dei casi ( 68,1% ) senza aura.

Il rischio di sviluppare disturbi ipertensivi in gravidanza è risultato più alto per le donne con emicrania ( 9,1% ) rispetto a quelle senza emicrania ( 3,1% ) [ odds ratio ( OR ) aggiustato per età, storia familiare di ipertensione e abitudine al fumo: 2.85 ].

Le donne con emicrania hanno anche mostrato una tendenza a un aumento del rischio di partorire bambini con basso peso alla nascita rispetto alle donne senza emicrania ( OR: 1.97 ).

In conclusione, le donne che soffrono di emicrania hanno un maggior rischio di sviluppare disturbi ipertensivi in gravidanza.
La presenza di mal di testa primario dovrebbe dunque essere tenuta in considerazione nelle visite prenatali. ( Xagena2009 )

Facchinetti F et al, Cephalalgia 2009; 29: 286-292


Gyne20092009 Cardio2009


Indietro