Tumore Ovaie
Tumore Mammella
OncoGinecologia
Xagena Mappa

Metformina rispetto a placebo nelle donne obese in gravidanza senza diabete mellito


L'obesità è associata a un aumentato rischio di esiti avversi di gravidanza. Gli studi di intervento sullo stile di vita non hanno mostrato un miglioramento dei risultati.
La Metformina migliora la sensibilità all'insulina e nelle pazienti in gravidanza con diabete gestazionale porta a minore aumento di peso rispetto alle pazienti che non prendono Metformina.

In uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, sono state assegnate in modo casuale le donne in gravidanza senza diabete mellito che avevano un indice di massa corporea ( BMI, peso in chilogrammi diviso il quadrato dell'altezza in metri ) superiore a 35 a ricevere Metformina alla dose di 3.0 g al giorno oppure placebo ( 225 donne in ciascun gruppo ) da 12 a 18 settimane di gestazione fino al parto.

L’indice BMI è stato calcolato al momento dell'ingresso nello studio ( da 12 a 18 settimane di gestazione ).

L'esito primario era una riduzione del punteggio z mediano del peso neonatale alla nascita di 0.3 SD [ deviazione standard ] ( equivalente a una riduzione del 50%, dal 20% al 10%, nell'incidenza di neonati grandi per l’età gestazionale ).

Gli esiti secondari includevano l’aumento di peso gestazionale materno e l’incidenza del diabete gestazionale e della preeclampsia, così come l'incidenza di esiti neonatali avversi.

In totale 50 donne hanno ritirato il consenso durante lo studio, lasciando 202 donne nel gruppo Metformina e 198 nel gruppo placebo.
Non c'è stata differenza significativa tra i gruppi nel punteggio z mediano di peso neonatale alla nascita ( 0.05 nel gruppo Metformina e 0.17 nel gruppo placebo, P=0.66 ).

L'aumento di peso gestazionale materno mediano è stato più basso nel gruppo Metformina rispetto al gruppo placebo ( 4.6 kg vs 6.3 kg, P minore di 0.001 ), così come l'incidenza di preeclampsia ( 3.0% vs 11.3%; odds ratio, 0.24; P=0.001 ).
L'incidenza di effetti indesiderati è stata maggiore nel gruppo Metformina rispetto al gruppo placebo.

Non ci sono state differenze significative tra i gruppi nella incidenza di diabete gestazionale, neonati grandi per l’età gestazionale, o esiti neonatali avversi.

In conclusione, tra le donne senza diabete che avevano un indice di massa corporea superiore a 35, la somministrazione prenatale di Metformina ha ridotto l’aumento di peso materno, ma non il peso neonatale alla nascita. ( Xagena2016 )

Syngelaki A et al, N Engl J Med 2016; 374: 434-443

Gyne2016 Endo2016 Farma2016


Indietro