OncoGinecologia
Tumore Ovaie
Xagena Mappa
Tumore Mammella

Trattamento dell'emorragia post-partum con Misoprostolo sublinguale versus Ossitocina nelle donne non-esposte a Ossitocina durante il parto


L’Ossitocina ( Syntocinon ), trattamento standard per l’emorragia post-partum, non è disponibile in tutti i contesti poichè necessita di essere mantenuta refrigerata e di essere somministrata per via intravenosa; Misoprostolo ( Cytotec ), un efficace agente uterotonico con molti vantaggi nei contesti con scarse risorse, è stato valutato come alternativa.

Uno studio ha cercato di stabilire se il Misoprostolo per via sublinguale avesse un’efficacia simile a quella dell’Ossitocina per via intravenosa nel trattamento dell’emorragia post-partum in donne non esposte a Ossitocina nel travaglio.

In uno studio in doppio cieco, di non-inferiorità, compiuto su 9.348 donne non-esposte a profilassi con Ossitocina sono state misurate le perdite ematiche dopo parto vaginale in 45 ospedali in Ecuador, Egitto e Vietnam.

Il 10% ( n=978 ) delle donne hanno ricevuto diagnosi di emorragia post-partum primaria e sono state assegnate in maniera casuale a ricevere 800 microg di Misoprostolo ( n=488 ) o 40 UI di Ossitocina per via intravenosa ( n=490 ).

Gli endpoint primari erano la cessazione del sanguinamento attivo entro 20 minuti e un’ulteriore perdita di sangue uguale o superiore a 300 mL dopo il trattamento.

L’equivalenza clinica del Misoprostolo sarebbe stata accettata se il margine superiore dell’intervallo di confidenza al 97.5% fosse stato al di sotto del predefinito margine di non-inferiorità del 6%.

Il sanguinamento attivo è risultato controllato entro 20 minuti con il solo trattamento dello studio in 440 ( 90% ) donne trattate con Misoprostolo e in 468 ( 96% ) trattate con Ossitocina ( rischio relativo [ RR ] 0.94; differenza grezza 5.3% ).

Una perdita di sangue aggiuntiva uguale o superiore a 300 mL dopo il trattamento si è manifestata in 147 ( 30% ) donne nel gruppo Misoprostolo e in 83 ( 17% ) nel gruppo Ossitocina ( RR=1.78 ).

Brividi ( 47% vs 17%; RR=2.80 ) e febbre ( 44% vs 6% ) sono risultati significativamente più comuni con Misoprostolo che con Ossitocina.

Nessuna donna è andata incontro a isterectomia o è deceduta.

In conclusione, in contesti nei quali non è possibile utilizzare Ossitocina, il Misoprostolo potrebbe rappresentare un valido trattamento di prima linea per l’emorragia post-partum. ( Xagena2010 )

Winikoff B et al, Lancet 2010; 375: 210-216


Gyne2010 Farma2010


Indietro